La ginecomastia è un problema che colpisce gli uomini i quali all’anomalo il tessuto mammario. Può trattarsi sia del tessuto ghiandolare che adiposo. Ci sono diverse soluzioni che vengono suggerite a chi si sottopone a una visita ginecomastia Milano come quelle spiegate nel dettaglio nei paragrafi che servono.

Un regime alimentare dietetico

Le persone che hanno sviluppo anomalo del petto a causa di grassi in eccesso devono cambiare la loro dieta. Per ridurre il sovrappeso È consigliabile assumere più frutta verdura, almeno cinque porzioni il lato della giornata. Sono alimenti ricchi di fibre che pare abbiano un effetto regolatore sulla produzione di estrogeni anche, ormoni tipicamente femminili che fanno sviluppare petto. Anche gli alimenti integrali amore stesso tipo di effetto e quindi vanno aggiunti alla dieta.

La terapia farmacologica

Nella maggior parte dei casi di ginecomastia il problema è dovuto allo squilibrio ormonale: un aumento di estrogeni rispetto al testosterone. Il medico spesso prescrive dei farmaci anche estrogeni che hanno un effetto molto efficace contro la ginecomastia riportando il petto a una condizione normale.

L’esercizio fisico mirato

Per ridurre l’imbarazzo creato dalla forma anomala del petto maschile si possono fare diversi esercizi mirati. Si parla soprattutto di sollevamento pesi con il bilanciere per sviluppare i pettorali. Un altro esercizio per il muscolo gran pettorale sono le classiche flessioni. Più generale, si può dire che l’aumento dell’attività fisica aiuta sicuramente a ridurre il grasso corporeo. Tutti consiglieranno a chi soffre di ginecomastia, qualunque sia la tipologia, di iniziare ad aumentare l’attività fisica anche praticando uno sport o semplicemente facendo jogging.

Le opzioni chirurgiche

La visita ginecomastia Milano può anche concludersi con la valutazione delle opzioni chirurgiche. Nel caso in una ginecomastia sia provocata da un eccesso di tessuto adiposo, il paziente può sottoporsi all’intervento di liposuzione in quale allo scopo di prelevare il grasso in eccesso. Se la casa fosse invece l’aumento del tessuto ghiandolare, Il chirurgo procedere con la rimozione dello stesso. Le opzioni chirurgiche restano comunque l’ultima spiaggia.

Di Grey