italia
associazione

Condividi

Partecipa!

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Questa estate due appuntamenti importanti animeranno le giornate di chi si occupa di Didattica della Chimica. Dal 7 al 10 settembre si terrà a Barcellona la tredicesima edizione di ECRICE, European 2016-ICCE16_bannerConference on Research in Chemical Education, mentre dal 15 al 20 agosto si terrà in Malesia la ventiquattresima edizione della IUPAC International Conference on Chemistry Education. Entrambi gli appuntamenti daranno modo a centinaia di scienziati ed educatori da tutto il globo di confrontarsi sui più importanti temi della didattica e cultura chimica, non solo quelli importanti dal punto di vista pedagogico e laboratoriale, ma anche su argomenti legati a attualità, etica della scienza, chimica verde e comunicazione con il pubblico, temi fondamentale nell’attuale dibattito scientifico.

ECRICE quest’anno è organizzato dalla Catalan Chemical Society e si terrà all’Istituto di Studi Catalani di Barcellona, mentre negli anni passati si è tenuta a Jyväskylä (2014) e anche a Roma nel 2012. Tema di questa edizione è “Inspiring Science Education through Research”, cioè come colmare il divario tra la ricerca e la didattica della chimica.

ICCE invece si terrà nel Borneo Convention Centre di Kuchig, capitale di Sarawak, il più grande dei 13 stati della Malesia, un luogo immerso nella natura e al centro di un’area in forte espansione turistica ma che ha fatto dell’ecosostenibilità il suo cavallo di battaglia. Tema della conferenza sarà “Chemistry Education sustaining socio-economic transformation”.

Ei-Ichi Neghishi Credits: Per Mosseby (Creative Commons)

Ei-Ichi Neghishi
Credits: Per Mosseby (Creative Commons)

Tra gli speaker invitati non mancano scienziati di chiara fama, come il prof. Ei-ichi Negishi, premio Nobel per la chimica nel 2010, o Peter Atkins, autore di alcuni dei più influenti libri di testo di chimica a livello universitario, oltre che prolifico divulgatore. Molti degli speaker invitati ai due congressi si occupano di didattica della chimica a tempo pieno. Alcuni sono direttori di intere unità di ricerca dedicate alla didattica, come M. Aksela, direttrice della Unit of Chemistry Teacher Education dell’Università di Helsinki, o Ron Blonder, direttrice di un gruppo di ricerca sulla didattica della chimica presso il Dipartimento di Science Teaching del prestigioso Weizmann Institut of Science, Israele. Nel suo gruppo è addirittura possibile far domande per ottenere una borsa di dottorato della durata di 4 anni sulla didattica della chimica e delle nanotecnologie.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *