Quando vai al ristorante indiano Roma non perderti gli antipasti che puoi anche dividere con gli altri commensali per assaggiarli tutti. Ecco quali sono quelli da ordinare.

Kofta

Con la parola kofta si indicano tutti i tipi di polpette. Le kofta indiane sono polpettine dalla forma allungata servite con della salsa, perfette per iniziare il pasto. Le polpette possono essere di carne oppure di verdure, quindi prenderanno il nome di vegetal kofta. Le polpette di verdure spesso sono realizzate con una base di lenticchie e ceci. Sono un’idea validissima per assaporare tutti i sapori della speziata cucina indiana che allieta sempre il palato. Le polpette possono anche essere di carne o, in pochissime occasioni, di pesce. Solitamente, per antipasto, si servono quelle più leggere cioè quelle realizzate con le verdure.

Samosa

I samosa son forse l’antipasto indiano più famoso e conosciuto che ci sia. Si tratta di un triangolo di pasta con all’interno un ripieno realizzato con patate, piselli, carote e un mix di spezie. Le spezie che si trovano all’interno per dare ancora più sapore, sono curry, semi di cumino, coriandolo in polvere e curcuma in polvere che dà anche una nota di colore arancio. Possono essere servite con una salsa rossa piccante. Sono un modo perfetto per iniziare un pasto quando vai al ristorante indiano Roma per una belala cena in compagnia o anche a tu per tu.

Pakora

Quando si apra di pakora si fa riferimento a degli antipasti misti. Di solito, sul menù del ristorante trovi l’indicazione di vegetal pakora. Beh, ordinali subito perché sono davvero deliziosi, da leccarsi i baffi! Sono verdure miste in pastella e poi fritte, servite con la salsa agrodolce in cui immergerli. È un antipasto fritto ma nonostante ciò non risulta molto pesante e perciò puoi dopo ordini tranquillamente un altro piatto per concludere la cena. Di solito, si trovano sempre zucchine, melanzane, patata e cipolle nel mix di fritti che è una vera bontà.

Di Grey