italia
associazione

Condividi

FacebookLinkedInTwitterGoogle+Pinterest

Partecipa!

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.
concorso

Probabilmente saprete che è appena stata pubblicata la 17° edizione del Carnevale della Chimica dal tema “Storia, Storie e Personaggi della Chimica” curato da Leonardo Petrillo sul suo blog, Scienza e Musica.

Quello che quasi sicuramente non sapete è che ne esiste anche una versione in lingua inglese la quale, in maniera del tutto indipendente, si celebra attraverso la folta schiera di blog chimici anglofoni che man mano ospitano le rispettive edizioni. Il meccanismo con cui si svolge è leggermente diverso, dato che questo blog carnival si sviluppa nell’arco di tutta una settimana e giorno per giorno una serie di post quotidiani elencano i contributi appena pervenuti e scritti appositamente per l’occasione.

Il tema dell’edizione in corso è stato concepito in seguito ad un vivace dibattito che ha coinvolto scienziati e giornalisti in merito alla crescente preoccupazione destata da parte di questi ultimi per l’eccessivo allarmismo enfatizzato nei confronti di ogni sostanza chimica che troviamo ogni giorno in tutto ciò che ci circonda, arrivando a perseguire una vera e propria “filosofia” del chemical free, ivi compresi appositi kit per provetti piccoli chimici, assolutamente scevri da qualsiasi sostanza che possa mai attentare alla salute degli ignari avventori! Sarà un kit per piccoli chimici immaginari?

Il piccolo chimico ... senza prodotti chimici?

Ed ecco allora scendere in campo una squadra di soccorso impegnata con passione a smontare ed esorcizzare ogni barlume di chemiofobia che sia mai stato istillato nell’incolpevole pubblico, scrivendo una serie di articoli eccezionali che rendono consapevoli chiunque li legga dell’onnipresenza della chimica in qualsiasi anfratto della materia che ci circonda, certo non sottovalutandone gli aspetti pericolosi con una certa sobrietà, ma cercando di contrastare l’isteria che spesso accompagna il demone chimico del momento.

E’ indispensabile quindi comprendere che un prodotto chimico non è benefico o malevolo di per se: questo dipende da ogni particolare situazione e qualche volta potrebbe anche essere benigno pur comportando qualche rischio. Il carnevale di questo mese chiamato per l’occasione Toxic Carnival, è ospitato da ScienceGeist, un blog curato da Matthew Hartings e Gretchen Keller, e al momento in cui scrivo siamo giunti al terzo episodio.

Ecco una carrellata dei brillanti contenuti fino a questo momento:

Day One

Day Two

Day Three

Stay tuned for incoming issue! :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
random

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>