Condividi

Partecipa!

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.
concorso

REGOLAMENTO


OGGETTO

cartolina Parlar di Chimica 2th ed - fronte e retro - icona

cartolina promozionale del concorso (clicca per ingrandire)

Il presente documento regolamenta la partecipazione alla 2° edizione del concorso a premi dal titolo “Parlar di Chimica” indetto e coordinato dall’Associazione Culturale Chimicare per il 2012/2013 per testi, progetti ed interventi finalizzati alla divulgazione della chimica e degli argomenti ad essa correlati, in linea con le finalità statutarie dell’associazione.
Il concorso è aperto a tutti, sia nell’ambito professionale che amatoriale, studenti compresi.

 

SEZIONI DI CONCORSO

Il concorso prevede due sessioni di partecipazione:

SEZIONE A:   riservata a testi (es. articolo di divulgazione scientifica, narrativa, audiovisivi, ecc) e multimedia (es. cortometraggi, registrazioni audio, presentazioni slide, ecc) INEDITI.
Partecipazione gratuita per tutti, associati Chimicare e non associati.
Ogni autore potrà partecipare con un solo elaborato per questa sezione.

SEZIONE B:   aperta a testi, progetti ed interventi già EDITI (compresa la loro diffusione nel web) o REALIZZATI (es. progetti didattici, interventi di divulgazione sul territorio, ecc), senza limitazione di tipologia e di forma, purché inerenti l’Oggetto del concorso.
Ogni autore potrà partecipare con un numero di elaborati massimo di 4 per questa sessione, a fronte della contribuzione pari a 10.00 € per ciascun elaborato presentato.
Lo stesso Autore può partecipare ad una solo o ad entrambe le sezioni di concorso, purché con elaborati differenti.

comunicato stampa - Parlar di Chimica 2th edizione 2012-2013

leggi il Comunicato Stampa con il lancio della 2° edizione del concorso

Il concetto di “inedito” si riferisce sia ai sistemi di stampa tradizionali (cartacei) che alla pubblicazione degli stessi elaborati su internet.
Nel caso partecipi al concorso nella sezione A l’Autore, oltre a dichiarare di non avere mai pubblicato e diffuso l’elaborato secondo sistemi di diffusione di massa (compresa la pubblicazione in una pagina web) si impegna a posticipare l’eventuale pubblicazione ad almeno 12 mesi successivamente alla premiazione della corrente edizione del concorso “Parlar di Chimica”.

 

MODALITA’ DI REDAZIONE ED INVIO FILE

Gli articoli e le testimonianze scritte potranno essere corredati con contenuti multimediali quali fotografie, disegni, grafici, tabelle e filmati;
I contributi testuali dovranno essere inviati in forma di file di testo (Acrobat .pdf) comprensivo di eventuali materiali multimediali (es. immagini, grafici, fotografie, tabelle).
Per ragioni editoriali, gli stessi contenuti multimediali dovranno anche essere forniti in forma separata rispetto al file testuale dell’elaborato, ovvero come file autonomi, in formato a risoluzione sufficientemente alta per la stampa fotografica.

•   L’argomento prescelto deve essere inerente la Chimica, considerata in qualsiasi suo aspetto, specialità o applicazione, ivi comprese le trattazioni in chiave chimica di realtà normalmente classificate come appartenenti a campi della conoscenza differenti;

•   Sono ammessi articoli di divulgazione, progetti ed interventi con finalità didattica, documentativa, reportage, inchieste, ecc; interviste e presentazione di progetti svolti sono ammessi solo a condizione di una loro opportuna contestualizzazione nell’ambito di un articolo divulgativo;

•   Non sono ammessi riferimenti, promozionali o denigratori che siano, per quanto oggettivamente avvalorati, verso prodotti commerciali, persone, aziende o marchi;

•   La lingua utilizzata deve essere l’italiano;

•   La lunghezza complessiva per gli articoli di divulgazione scientifica deve essere compresa tra le 10000 e le 25000 battute, spazi compresi, immagini escluse.

•   Lavori di gruppo (es. classe scolastica) sono ammessi, previa definizione di un capogruppo di riferimento il cui nominativo comparirà nella scheda di registrazione e l’elencazione del nome e cognome di tutti i componenti del gruppo nel campo Note dello stesso documento.

 

DOCUMENTAZIONE DI EVENTI E PROGETTI (sezione B)

La SEZIONE B del concorso ammette la presentazione, oltre che di tradizionali testi quali articoli di divulgazione scientifica, di eventi sul territorio, progetti di comunicazione o di divulgazione scientifica, interventi o progetti formativi e didattici, campagne di sensibilizzazione e di promozione, interi siti web e formati di comunicazione di ogni genere, purché inerenti l’oggetto del concorso.

Al fine della partecipazione al concorso, questa tipologia di lavori in sé stessi non testuali deve però rispondere a due requisiti fondamentali:

1)   Dev’essere già stata realizzata: non saranno accettati progetti in sé stessi, per quanto interessanti, ma solo la retrospettiva (documentata) relativa alla loro realizzazione;

2)   L’intervento e/o l’implementazione del progetto dev’essere opportunamente documentato per mezzo di filmati, immagini, registrazioni, recensioni da pare di terzi, ed infine un testo di presentazione a cura del sottoscrittore del concorso. La documentazione fornita deve tenere conto dei criteri di valutazione della Giuria di seguito descritti nel relativo capitolo del Regolamento.

 

CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA GIURIA

La Giuria del Comitato di Redazione dell’Associazione Culturale Chimicare selezionerà i lavori ritenuti “ammissibili” per la valutazione successiva sulla base di:

•   Rispetto formale e sostanziale del Regolamento;

•   Correttezza generale sotto il profilo scientifico ed assenza di errori macroscopici relativi a dati, affermazioni o prospettive.
La Giuria Mista formulerà sulla pre-selezione di cui alla sezione precedente, una valutazione basata principalmente su:

•   Argomento: interesse, originalità, bacino di utenza potenziale, accessibilità;

•   Prospettiva della trattazione: correttezza, valore scientifico, originalità, accessibilità;

•   Linguaggio (per gli elaborati testuali): chiaro, corretto e funzionale al target di destinazione dichiarato;

•   Immagini, fotografie, grafici, tabelle, video ed altri contenuti multimediali: presenza, comprensibilità, originalità, correttezza dei contenuti, effettiva funzionalità, coerenza con il testo;

•   Correttezza scientifica di dettaglio e/o in merito a discipline diverse dalla chimica, comprensiva di valutazione delle eventuali fonti;

•   Comprensibilità dell’esposizione;

•   Rispondenza al/ai target di destinazione prescelto/i;

•   (per i progetti ed interventi): originalità ed efficacia della del format;

•   (per i progetti ed interventi): riscontri documentati da parte del pubblico e degli opinion leader.

La votazione via web da parte degli utenti dei servizi telematici dell’Associazione Culturale Chimicare e del network scientifico-divulgativo di riferimento sarà basata su criteri individuali e soggettivi di preferenza da parte degli utenti.
Il messaggio che l’utente leggerà ad introduzione del modulo di votazione sarà del genere: “vota l’articolo che ti è piaciuto di più”.

Tanto il giudizio dei tre livelli di valutazione quanto quello finale sugli elaborati, comprese le decisioni in merito alla ripartizione del montepremi e la selezione degli articoli meritevoli di diffusione e pubblicazione sono insindacabili.
Accettando il Regolamento per mezzo della firma del Modulo di Iscrizione al concorso, il partecipante dichiara di accettare in tutto e per tutto il giudizio delle giurie, sollevando le stesse da ogni possibile accusa o responsabilità in merito ad imparzialità o imperizia.

 

In relazione ai metri di giudizio precedentemente esposti, sono di seguito riportate alcune linee guida a carattere generale per la redazione dei lavori partecipanti al concorso, ed in particolare per gli elaborati testuali inediti quali gli articoli di divulgazione scientifica:

•   La prospettiva dev’essere di tipo scientifico, per quanto eventualmente elementare in funzione del target di destinazione dell’articolo, o per lo meno non in antitesi con le conoscenze e le prospettive proprie dell’attuale pensiero scientifico più diffuso;

•   Il soggetto e la modalità di trattazione devono essere di tipo non specialistico ed al tempo stesso accattivanti, ovvero deve poter interessare potenzialmente un’ampia fascia di lettori anche con una preparazione di chimica non di tipo universitario;

•   Il target di utenza immaginato può essere estremamente vario, andando dai ragazzi delle scuole medie fino al chimico stesso, desideroso di informarsi su un settore della disciplina che ancora non conosce; il target ideale è tuttavia rappresentato dal navigatore di internet, età compresa tra i 25 ed i 50 anni, di scolarità media superiore o in possesso di una laurea non scientifica. Indicare chiaramente il target individuato, compilando integralmente la domanda di partecipazione;

•   Il linguaggio deve essere chiaro, semplice ed accessibile, evitando il più possibile il ricorso a termini specialistici ed il riferimento a nozioni scientifiche di dubbia padronanza da parte del lettore.

 

ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE CHIMICARE

A tutti i partecipanti alla 2° edizione del concorso “Parlar di Chimica” per il solo periodo di accettazione invio contributi (25/09/2012 – 31/01/2013) sarà possibile richiedere l’iscrizione all’Associazione Culturale Chimicare in qualità di Socio Ordinario per l’importo di soli 10.00€ (pari ad uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione regolare).

L’iscrizione all’Associazione Culturale Chimicare è facoltativa per i partecipanti alla sezione A del concorso, riservata a lavori inediti, mentre risulta come condizione preliminare ed obbligatoria per i partecipanti alla sezione B, aperta a lavori già pubblicati (compreso il web) o interventi già realizzati.

 


PREMIAZIONE

L’Associazione Culturale Chimicare, insieme agli Sponsor che sostengono l’iniziativa, metteranno a disposizione un montepremi complessivo in denaro non inferiore a 1000 euro.
A insindacabile giudizio degli organizzatori e dei risultati del processo di valutazione questo montepremi potrà essere differentemente ripartito fra gli autori i cui elaborati avranno ricevuto i giudizi più favorevoli.
Gli organizzatori e le giurie si riservano altresì la possibilità della creazione, successiva al bando, di più categorie distinte per la classificazione, la valutazione e la premiazione degli elaborati, o al contrario l’accorpamento delle categorie inizialmente descritte nel caso in cui una dovesse registrare un numero troppo esiguo di iscritti.

In aggiunta al montepremi in denaro, i Media Partner dell’iniziativa metteranno a disposizione degli autori giudicati meritevoli strumentazione per la didattica e la dimostrazione scientifica, libri di divulgazione scientifica, attestati di riconoscimento e gadget a tema chimico, per un valore non inferiore ai 500 euro.

Ad ogni autore il cui elaborato entrerà a far parte del volume pubblicato in occasione della premiazione saranno consegnate a titolo gratuito n. 3 copie del volume medesimo e sarà offerta loro la possibilità di acquistare ulteriori ad un prezzo speciale a loro riservato.

La data ed il luogo della cerimonia di premiazione saranno comunicati a tutti i partecipanti con almeno 3 settimane di anticipo.
La cerimonia si svolgerà entro maggio 2013.

 

INVIO DEI LAVORI

iscrizioniI lavori partecipanti, indipendentemente dalla loro natura e dalla sezione di concorso, dovranno essere inviati in formato file .pdf all’indirizzo e-mail concorso@divulgazionechimica.it nel periodo compreso tra il 25/09/2012 ed il 31/01/2013.

Nella stessa mail contenente l’articolo dovrà essere inviata scansione o fotografia digitale del modulo di iscrizione al concorso (2 pagine), compilato in ogni sua parte e riportante la firma autografa dell’autore e/o del genitore (in caso di minori di anni 18). Gli elaborati inviati senza l’accompagnamento del modulo di iscrizione, o con richiesta di iscrizione incompleta saranno scartati dalla valutazione.