Quando si vuole dipingere una stanza o anche una sola parete con un colore diverso dal solito bianco è possibile dare un effetto particolare usando strumenti davvero semplici che magari non tutti si aspetterebbero. Chi si domanda come faccia un esperto imbianchino a Milano a creare pareti decorative, non deve far altro che leggere di seguito per scoprirlo nel dettaglio.

La spugna

Dopo aver dato una prima mano di colore, si attende che asciughi. Poi si prende una spugna come quelle per la doccia. Bisogna intingere la spugna nella pittura per muri, possibilmente un po’ densa e poi la si tampona sul muro per creare un effetto particolare. Per dare un effetto più evidente si può aggiungere alla tinta muraria per la seconda passata un po’ di colore bianco oppure renderlo più scuro.

La carta o uno straccio

Un po’ come si fa nel caso della spugna, si può usare delle semplice carta per dare un effetto particolare alle parete dipinta. Si può usare della carta di giornale accartocciata oppure anche un vecchio straccio. L’importante è appunto creare una matassa accartocciata poco precisa.

Se si sua la carta del giornale vecchio, ogni tot bisogna cambiarla e usare un foglio nuovo perché tende ad appiattirsi. In ambo i casi, un esperto imbianchino a Milano indossa i guanti perché sono sistemi che sporcano molto.

Con i movimenti del pennello

In pochi si rendono conto che è possibile creare un effetto particolare stendendo al vernice sul muro semplicemente utilizzando il pennello in maniera diversa. Dopo aver dato la prima mano di colore e atteso che si asciughi, si preparare il colore ma stavolta un po’ più denso in maniera che le setole del pennello lascino volutamente una traccia. Una prima passata al si fa con un angolo di 45° in un senso e poi nell’altro, creando una sorta di V. Ovviamente, ci vuole un po’ di olio di gomito ma il risultato è molto bello e dal grande potere decorativo.

 

Di Grey